A cena con la storia ad Inzago

Me 22 ottobre
A cena con Leonardo da Vinci

Una presentazione inedita della vita di Leonardo accompagnerà la

degustazione di piatti della tradizione dell’epoca e vini illustrati da una

sommelier H.19,30 al Centro Attività Sociali Info e iscrizioni:

T.333.8949430-347.5386312 (h.18-20) acenaconlastoria@gmail.com Costo 23 euro

Prenotazioni entro mer 15 ottobre fino ad esaurimento posti

Me 19 novembre
A cena con Luigi Marchesi

La vita di uno dei sopranisti più famosi dell’epoca, il suo rapporto con Inzago,

il tutto accompagnato da un menu nel rispetto della tradizione di inizio ‘800 e

vini proposti da una sommelier. H.19,30 al Centro Attività Sociali Info e iscrizioni:

T.333.8949430-347.5386312 (h.18-20) acenaconlastoria@gmail.com Costo 23 euro

Prenotazioni entro mer 12 novembre fino ad esaurimento posti

Selezione di vini offerta da La Cantineta Via S. Rocco, Inzago

Presentazione a cura delle guide di Milano con Voi www.milanoconvoi.it

Le cene si tengono alle h. 19,30 presso il Centro Attività’ Sociali, Via Fumagalli 12 Inzago (Mi)


prima edizione promossa da

CENTRO ATTIVITA’ SOCIALI - CAS (facebook cas.inzago)

ECOPERCORSI (ecoxcorsi.blogspot.it )

CORRENTI ALTERNATE

MILANO CON VOI (www.milanoconvoi.it)


sponsor

COOP LOMBARDIA COMITATO SOCI CASSANO D’ADDA
LA CANTINETA

E’ Declino?

Se guardassimo da vicino le nostre imprese ci accorgeremmo quanto stiano dibattendosi disperatamente fra la mancanza di fondi e quella di prospettive, e quanto, oramai, le nostre medie aziende siano diventate le consociate di gruppi stranieri, investitori di capitali senza interesse a rinnovare.
Per l’investitore di capitale la spesa deve essere rimunerativa tanto quanto gli investimenti che fa in altri paesi del mondo, perciò chi investe non consente innalzamenti di spesa, nemmeno per la ricerca sul prodotto o per gli ammodernamenti degli impianti.
Tranne che in alcuni settori, che ultimamente hanno dimostrato vitalità, come il comparto dei tessuti tessili dove forse abbiamo ancora investitori in casa, la nostra produzione, anche quando è ancora indipendente nella scelta del prodotto, sta perdendo competitività e mercato.
Ciò è particolarmente evidente in alcuni settori come quello meccanico dove pesa molto la mancanza di innovazione e rinnovamento tecnologico e dove soffriamo molto la concorrenza straniera.
Semplificando, potremmo dire che il nostro prodotto non è tanto aggiornato quanto quello tedesco e nemmeno tanto a buon mercato quanto quello cinese.
Cosa ci resta?
Ci resta la capacità di essere flessibili, di metterci in contatto con le richieste del cliente, ma dobbiamo diventare più competitivi e innovativi per non scivolare definitivamente verso la chiusura delle nostre aziende.
Anche un bambino capirebbe l’importanza di difendere e sostenere la ricerca nei settori produttivi deboli ma strategici, ma le aziende spesso non sono in condizione di farlo, stratte fra il costo del lavoro, la tassazione, i cattivi investimenti degli scorsi decenni.
Perciò il problema del lavoro non può essere affrontato senza uno sforzo comune per uscire dal pantano.
Non so se i politici ne abbiano consapevolezza. In genere sono persone che fanno parte di un mondo lontano dalla vita reale, la loro vita è vicino al mondo amministrativo e immateriale e tendono a sottovalutare la portata della capacità produttiva del paese
Ma serve qualcuno che produca benessere: contadini, operai, medici, insegnanti.
Perciò occorre spostare investimenti pubblici dove è essenziale che vadano per assicurarci un futuro.
Le lobbies che difendono privilegi di molte categorie di italiani ( che non rischiano un posto di lavoro) fanno un gran danno in questo momento. Ci tolgono la consapevolezza del rischio che stiamo correndo tutti proprio quando abbiamo bisogno di convinzione e forza per reagire, e ci riempiono di disperazione e di rabbia per l’incapacità che stiamo tutti dimostrando nell’affrontare i veri problemi.
Pinuccia Bonora

Per continuare a sostenere l’impegno di quanti riscattano le terre confiscate alla criminalità organizzata

lunedì 15 settembre 2014, presso l’Ariston Multisala di Treviglio,
PROIEZIONE IN ANTEPRIMA del film >LA NOSTRA TERRA di Giulio Manfredonia con Stefano Accorsi e Sergio Rubini.

Ad arricchire la serata, oltre alla proiezione in anteprima del film, a partire dalle ore 20.15 ci sarà un collegamento in diretta satellitare dall’Anteo di Milano, dove è previsto un momento di approfondimento e introduzione al film, coordinato dal professor Gianni Canova, che vedrà la partecipazione di Don Luigi Ciotti (presidente dell’associazione “Libera”), l’interprete Sergio Rubini, Mauro Pagani (autore delle musiche originali del film), Pierluigi Stefanini (Presidente di Unipol) e Alessandra Coppola (giornalista e autrice del libro Per il nostro bene).

SEMINARIO BOOK IN PROGRESS
7-8–9 settembre 2014
BARI

Il book come strumento di innovazione didattica


Interverranno:

GINO RONCAGLIA

GIACOMO STELLA

MAURIZIO MAGLIONI

IVO MATTOZZI

ISABELLA GHILARDUCCI

PIER CESARE RIVOLTELLA

ROBERTO MARAGLIANO

Documentazione:

L’uso degli e-book nella formazione e nella didattica (Gino Roncaglia)


http://www.bookinprogress.org/bookinprogress/_file/immagini/GRAFICHE/manifesto_bookinprogress-01.png












Tutti i diritti riservati - Rete bookinprogress MMXIII Logo Footer BookInProgress

Tutti i diritti riservati - Rete bookinprogress MMXIII Logo Footer BookInProgress

IL GENE MATRIN 3 
Un importante primo passo per capire la SLA compiuto con metodi innovativi dal consorzio ITALSGEN

Il Consorzio Italsgen, formato da 14 centri ospedalieri e universitari italiani e da un centro statunitense, è finanziato dal Ministero della Ricerca, dalla Federazione gioco Calcio, dalla Comunità Europea, dalla Fondazione Italiana di Ricerca per la Sla. Per la gestione dei fondi è stata creata L’Arisla che ha il compito di non disperdere i contributi e che pubblica un bando per progetti di ricerca italiani selezionati da esperti.

La ricerca di Italsgen ha potuto quindi operare ed raggiunto un ottimo risultato nella ricerca sulle cause della forma genetica della malattia scoprendo il meccanismo cellulare danneggiato con un lavoro investigativo enorme e innovativo.
Noi abbiamo messo da parte la competizione e abbiamo creato un gruppo che, prima di tutto, è composto da amici. E abbiamo ottenuto un eccezionale risultato con la scoperta del ruolo del gene c9orf72.

Il gene Matrin 3 codifica una proteina che trasporta informazioni, e se è difettoso, altera il meccanismo di produzione delle proteine avvelenando la cellula. Ciò avviene soprattutto nelle cellule dei neuroni motori con conseguente paralisi progressiva.
Questo non significa che abbiamo trovato l’unica causa della Sla, mancano ancora diversi tasselli al nostro puzzle – ricorda il professor Adriano Chiò, responsabile del centro Sla delle Molinette di Torino e tra gli autori dello studio – però un malfunzionamento del c9orf72 spiegherebbe almeno il 60% dei casi» ma rimane ancora molto da fare anche sul fronte della forma sporadica della malattia.

Resti di palazzi, piramidi e piazze sono stati scoperti da un gruppo di ricercatori nel sud-est del Messico. E’ quello che rimane di due antiche città maya, nascoste nella giungla. L’archeologo Ivan Sprajc - professore associato del Centro di Ricerca dell’Accademia Slovena delle Scienze e del

L’Altrafiera ad Inzago

L’Altrafiera cerca espositori interessati a presentare idee, prodotti, invenzioni nel campo dell’Eco-sostenibilità e in particolare nei settori: casa ecologica, mobilità sostenibile, cosmesi e moda naturale, riciclo creativo.

L’invito a partecipare è rivolto ad aziende e hobbisti impegnati in questi ambiti.

L’Altrafiera si terrà Domenica 12 ottobre 2014 presso la Piazza Maggiore di Inzago (Mi), per tutta la giornata sono previsti stand espositivi, dimostrazioni di autoproduzione, presentazioni di libri, laboratori per bambini, prova veicoli elettrici.

L’evento si svolge in concomitanza con la sagra patronale ed è prevista una numerosa affluenza di pubblico.

L’Iniziativa è alla seconda edizione ed è patrocinata da Comune di Inzago, Assessorato alla Cultura con la sponsorizzazione di Cogeser vendite srl, organizzata dall’ associazione Centro Attività Sociali in collaborazione con Ecopercorsi e altre realtà locali.

Pagina facebook: laltrafiera

Per partecipare come espositore e per maggiori informazioni scrivere a stefania.turconi@comune.inzago.mi.it